Articoli, Creatività

Come coinvolgere i tuoi follower

Facebook e Instagram sono sempre più “affollati”, per una piccola azienda è difficile farsi ascoltare. Farsi ascoltare sui social significa ottenere interazioni dai propri follower (like, commenti e condivisioni) con l’obiettivo di aumentare la propria visibilità, indirizzare le persone sul proprio negozio e vendere.

Argomenti caldi Il tuo pubblico è formato da persone interessate al settore in cui lavori, quindi tutto quello che devi fare è individuare quali siano gli argomenti più seguiti. Mettiti nei panni di un tuo cliente e chiediti cosa gli interessa. Segui il trend. Pubblica la tua visione dei vari argomenti per dimostrare la tua competenza, condividi articoli di qualità sul tema e commentali con lo stesso criterio. Chiedi il parere dei tuoi follower per concludere il tutto. Il tuo obiettivo è valorizzare il tuo ruolo di esperto e aumentare la reputazione della tua azienda.

Le dimensioni contano E’ così anche sui social. Un errore molto comune è pensare che la stessa immagine possa essere postata senza alcun ritocco su ogni piattaforma. Le dimensioni ottimali variano infatti dall’una all’altra, così anche la resa. Twitter per esempio lavora meglio con immagini orizzontali con un rapporto 2:1, mentre Pinterest predilige la verticalità 600X1200. Per Facebook le dimensioni ideali sono:

  • link 1200X628

  • immagini 1200X1200

  • video 504X283

Se le tue immagini hanno dimensioni sbagliate non verranno considerate, le persone salteranno il contenuto collegato e non ci sarà interazione.

Contenuti collaudati In alcuni casi (magari con una costanza settimanale) potresti voler condividere tra i tuoi post qualche contenuto più “importante” o che sia d’ispirazione. Le citazioni grafiche ad esempio funzionano molto bene per prendere like e condivisioni (quindi aumentare la visibilità). Trovare questi contenuti è semplice come cercare su Google. Viceversa trovare contenuti validi e collaudati è più complesso: bisogna usare gli strumenti giusti. Anche se tendenzialmente in inglese Nuzzle e Buzzsumo forniscono liste di articoli tra i più citati in tutto il web inserendo semplicemente una keyword. Postplanner e Buffer fanno la stessa cosa con le immagini. La cosa importante è che in entrambi i casi per ogni articolo o immagine viene definito un ranking (in stelline) del gradimento ricevuto.

Taggare le persone Il modo migliore di aumentare l’esposizione dei tuoi contenuti è taggare le persone, le aziende e le altre pagine che menzioni. Questo innesca un processo di aiuto reciproco tra i soggetti coinvolti che ti ringrazieranno e faranno la stessa cosa con te.

Scegliere il pubblico Le tue offerte e i tuoi messaggi non devono necessariamente raggiungere tutti. Il tuo pubblico è sicuramente segmentato: per sesso, per età, per provenienza. Utilizzando l’opzione “metti in evidenza” in calce al post puoi scegliere chi vedrà il post. Con Facebook il sistema è molto semplice e intuitivo, è parte del creare inserzioni tramite Facebook Ads. I costi sono contenuti, chiaramente devi valutare in base all’importanza della campagna che vuoi lanciare.

Il social marketing in fondo non è così complicato, si tratta di renderlo semplice, facendo piccoli passi ma costanti ogni giorno. Tenendo costantemente presente come puoi essere utile coi tuoi social ai tuoi follower.

Ricevi consigli dai nostri esperti via email.

Gratuito, disicrizione immediata con un click.