Articoli, Strategie, Suggerimenti, Sviluppo, Tutorial

Come usare i social in negozio

Riuscire a usare i social media in modo da migliorare il proprio lavoro, per una piccola azienda, un negozio o una boutique, può essere piuttosto difficile. Investire tempo e/o denaro nei social media è percepito comprensibilmente come un azzardo perché non se ne vede l’effetto nel breve periodo. Più o meno lo stesso discorso potrebbe valere per il canale online di vendita (l’eCommerce), a maggior ragione se il povero negoziante si trova a gestire negozio, social e eCommerce da solo.

Airshop è una piattaforma eCommerce che permette ai negozianti di risparmiare davvero moltissimo tempo rispetto a tutte le altre. Non solo, il lavoro che deve fare il commerciante è strettamente collegato proprio ai social.

I social media, Instagram e Facebook su tutti, servono alle piccole aziende per:

  • restare in contatto con i propri clienti (Airshop implementa questa funzione)
  • trovare nuovi clienti
  • rispondere a domande relative ai propri prodotti e servizi
  • costruire una reputazione da autorità nel settore e diventare una risorsa per i propri fan

Per ottenere questi risultati e sprecare meno tempo possibile

Concentrati solo su 1 o 2 social Con Airshop sei connesso a Facebook e a Instagram. Non è necessario essere presenti su tutte le piattaforme. Pianifica di andare sui social 2 volte al giorno per interagire con i tuoi follower e rispondere alle domande. Pianifica i tuoi post, non serve pubblicare ogni giorno. Ti consigliamo fino a 3 post promozionali a settimana e almeno 1 di contenuto a settimana, magari in un giorno fisso in modo che diventi una rubrica, magari attesa dal tuo pubblico. Se stai iniziando e il flusso deve essere maggiore, 1 post al giorno, 7 alla settimana di cui 5 promozionali, 1 di brand reputation (articoli sul tuo settore), 1 di backstage (in cui racconti la tua storia o fai vedere il dietro le quinte del negozio).

Sono disponibili molti strumenti in grado di aiutarti a organizzare e pianificare la tua attività sui social Hanno molte applicazioni, ma in generale ti consentono di gestire più account in una sola volta, fungono da archivio per i tuoi post e ti forniscono dati utili sul gradimento dei singoli post, oltre a permetterti di collegare i diversi account. Evernote, Trello o Buffer hanno una versione pro a pagamento e una versione gratuita. Basta andare sul sito e scaricare i programmi.

I social hanno un bacino di utenza enorme Per questa ragione più che concentrarti ad esempio, sull’estrazione o l’età dei tuoi attuali clienti, concentrati sui clienti che vorresti e lavora di conseguenza. Ad esempio una presenza su Facebook ti assicura una visibilità locale su tutte le fasce d’età verso utenti che usano il social sia a casa che a lavoro, mentre Instagram è maggiormente indirizzata su un pubblico giovane che usa gli smartphone. Gli altri social sono meno funzionali: Pinterest ha un pubblico femminile molto coinvolto, ma in Italia non ha ancora un seguito significativo, Twitter è diffuso ma per la sua forma è meno rilevante ai fini di una piccola azienda.

I social non devono essere solo promozione di prodotti Non fare l’errore di usarli come manifesti pubblicitari. Pensa come un cliente: tu frequenteresti un profilo che pubblica solo pubblicità?

I social servono ad attirare le persone alla tua azienda. Quando pubblichi un post di contenuto (non promozionale) devi:

  • Raccontare la tua storia, la storia della tua azienda. Cosa ti ha portato fino a qui. Non deve essere tutto concentrato in un post ovviamente. Piuttosto deve essere una narrazione a puntate. Questo tipo di contenuto, raccontando le tue scelte, i tuoi incontri, le tue preferenze, racconta la tua azienda in modo veramente “social”, ed è in grado di creare nella tua community fiducia e reputazione.
  • Descrivere quello che ti differenzia dalle altre aziende nel settore. Focalizza sul tuo lavoro e chiediti che cosa ti distingue? In cosa sei veramente bravo? Perché hai scelto di vendere proprio quella linea di prodotti? Poi spiegalo nei tuoi post.
  • Fare sondaggi alla tua comunity. Stimolare le loro domande. Promuovere concorsi che mirino a farli interagire con te. Il marketing sui social funziona con le interazioni delle persone. Ricorda, la regola vuole che “devi aver dato per poter chiedere”.
  • Risolvere problemi e dare consigli. Ogni settore del commercio ha problematiche specifiche, il tuo ruolo sui social è aiutare i clienti, dando consigli e suggerimenti da esperto del tuo settore. In questo modo otterrai il duplice effetto di essere utile ai tuoi follower (merce rara sui social) e di provare la tua competenza nella tua nicchia.

Usando qualche accortezza, riuscirai a usare i social media in modo utile e senza sprecare tempo e tanto meno soldi. La chiave è la pianificazione e l’organizzazione.

Ricevi consigli dai nostri esperti via email.

Gratuito, disicrizione immediata con un click.