Articoli, Business, Marketing

Natale 2017 online. Dati e statistiche

Il Natale è passato, siamo quasi a fine anno ed è già tempo di fare qualche bilancio e leggere le statistiche.

L’eCommerce è sempre in crescita Secondo una ricerca Deloitte, più dell’80% dei consumatori intervistati avrebbe acquistato almeno un regalo online. L’aumento potenziale della spesa in USA è stato calcolato in 228 dollari a famiglia rispetto al 2016. Questi dati vanno di pari passo con la crescita del 56% dell’interesse manifestato dai consumatori per l’eCommerce, andandosi ad affermare contro i timori per le frodi informatiche.

In Europa Nel Vecchio Continente, rispetto agli Usa, restano preoccupazione importante le problematiche legate agli acquisti in rete. Infatti, per quasi un consumatore su due, il rischio di truffe o di intoppi nel pagamento e nelle spedizioni continua a inibire l’uso del canale online. D’altra parte in Italia i clienti sono stati particolarmente attivi. Rispetto al 2016 abbiamo registrato un incremento pari al 16%, più del doppio della media europea (+ 7%).

In Italia Meglio di noi hanno fatto solo Spagna e Regno Unito. I dati sono ancora da confermare, ma una recente ricerca di eBay presumeva che almeno 5 milioni di italiani quest’anno avrebbero scelto l’eCommerce per i propri regali last minute. Le difficoltà a ricercare i regali per motivi di lavoro o mancanza di tempo, hanno sicuramente rafforzato la tendenza: da questo punto di vista, comprare online è sicuramente sempre più appetibile.


Quali regali? Al primo posto con più del 20% ci sono i pacchetti vacanze, a seguire i regali tecnologici, quindi orologi, penne o gioielli. Un po’ staccati i capi da abbigliamento (16%) e profumi (12%). In coda troviamo libri e calendari (7%) e l’enogastronomia (4%).


Sconti L’altro fenomeno che sicuramente ha spinto l’eCommerce nel Natale 2017 è stato l’aumento di offerte e sconti. La possibilità di trovare occasioni significative, soprattutto nel settore dell’informatica ha sicuramente incrementato una tendenza già consistente.

In generale Rispetto al 2016, cresce dal 50,5% al 53% il numero di utenti (dai 15 anni in su) che nei 3 mesi precedenti il sondaggio hanno effettuato acquisti online. L’Istat indica come più propensi all’eCommerce gli uomini (57,1%), le persone tra i 20 e i 34 anni (oltre il 63%) e i residenti nel Nord-est (58,6%).

Tra i consumatori online che hanno comprato negli ultimi 3 mesi, il 13,3% ha fatto uno o due ordini, il 10,9% tra i tre e i 5, il 4,5% tra sei e 10, mentre solo una piccola quota dichiara di aver fatto oltre dieci ordini (1,7%). Un altro dato: durante l’ultimo anno i beni più acquistati sono stati abiti e articoli sportivi (40,4%), articoli per la casa (38,5%) e servizi riguardanti viaggi e trasporti(36,6%). I sistemi più utilizzati sono quelli bancari (42,5%), soprattutto nella classe di età 35-44 dove sfiora il 50% e i servizi di pagamento, ad esempio il Paypal, (37,7%) con un picco tra i 20 e i 34 anni (oltre il 45%).


E a voi come è andato il Natale?

Ricevi consigli dai nostri esperti via email.

Gratuito, disicrizione immediata con un click.