Articoli, Business, Suggerimenti

L’algoritmo di Facebook cambierà di nuovo

L’algoritmo di Facebook cambierà di nuovo, lo ha annunciato Zuckerberg in un post, pochi giorni fa. L’algoritmo di Facebook determina cosa e chi vedi in bacheca, quindi il suo funzionamento ha un’importanza enorme per qualunque strategia di social marketing. Anche per il tuo eCommerce.

L’esigenza di questo cambiamento è spiegata da Zuckerberg nel senso, dice lui, di mettere al centro gli utenti e il loro tempo. La modifica annunciata, infatti, farà in modo che in bacheca siano più presenti notizie relative ad amici e parenti, andando a penalizzare così gli annunci e i post di brand e aziende. Secondo Zuckerberg l’effetto sulla nostra vita social dei “famosi contenuti di qualità” di brand e azienda è quello di ridurre lo spazio per i nostri momenti personali e per i contatti con i quali vogliamo intrattenere una relazione.

«Usare i social media per connetterci con le persone alle quali teniamo può essere positivo per il nostro benessere. Possiamo sentirci più uniti e meno soli e questo risulta in correlazione sul lungo termine con il grado di felicità e di salute. Dall’altro lato, leggere passivamente o guardare video, anche se sono di intrattenimento o informativi, può non essere così positivo»

Ufficialmente quindi l’obiettivo, anche nobile, è quello di aiutare utenti a connettersi, ad aumentare le loro relazioni sociali invece che offrire contenuti interessanti. Meno pagine pubbliche, più profili privati.

Nella newsroom di Facebook si dice anche che il nuovo algoritmo permetterà di prevedere su quali contenuti ci sarà maggiore interazione. Agli utenti sarà comunque lasciata la possibilità di impostare come prioritaria la visione dei contenuti delle proprie pagine preferite.

Facebook prevede anche una soluzione per le aziende e per i media. Siccome ad essere privilegiati saranno i contenuti che generano maggiore interazione, l’indirizzo suggerito è quello di andare a preferire i video live e i contenuti che suscitano discussione tra gli utenti.

Queste le linee di tendenza del fenomeno, non una rivoluzione epocale, ma un significativo cambio di rotta. Quali sono le conseguenze per i negozi? Essenzialmente due, considerando che tutto questo discorso ha a che vedere con le attività “gratuite” sul social media:

  1. Le aziende dovranno produrre contenuti che seguano la tendenza suggerita (video, live, discussioni)
  2. Le aziende dovranno investire sempre di più nelle Facebook Ads, cioè nella pubblicità social che sfugge alle regole dell’algoritmo.

Insomma, sei avvisato!

Ricevi consigli dai nostri esperti via email.

Gratuito, disicrizione immediata con un click.